16 Giugno, 2015 - 14:38      14:38

Tu sei qui

Pietralata si è fatta bella con le nuove installazioni artistiche de “La grande bellezza”


609

526

0

5

“Pietralata si fa bella” è il titolo dell’evento che ha consegnato al quartiere le nuove installazioni artistiche nate dal laboratorio “La grande bellezza”, realizzato in orario pomeridiano all’I.C. Perlasca, dai ragazzi della scuola e di altri istituti con la collaborazione tecnica di Francesca Pacini, Serena Intilia e Stefano Faloci. E  sabato 13 giugno Pietralata si è fatta bella davvero.

La “bacheca de La grande bellezza” è stata posizionata all’ingresso dall’I.C. Perlasca: è il punto nevralgico di tante attività del Progetto, è dove si è svolto il laboratorio, ma è dove vivono anche molte realtà come il Bibliopoint Perlasca. Servirà a dare voce a tutto quello che accade in questa sede. È  la famosa “bacheca Pollock”, quella in cui i ragazzi si sono divertiti a schizzare il legno, il prato e i propri vestiti. Un atto divertente e liberatorio.

La “bacheca degli scambi”, tramite la quale i cittadini possono scambiarsi oggetti e favori, quella che era stata affissa a via del Peperino, è stata rimessa a posto e posizionata davanti alla Asl, a via di Pietralata, dove c’è più passaggio. Di fronte al luogo prescelto c’era un cantiere, ed è stata chiesta una prolunga. Invece un operaio è addirittura uscito dal cantiere e ha sistemato la bacheca in pochi secondi con un grande trapano. Anche questo è social street!

A via del Peperino è stata affissa la “bacheca dei mestieri”. È una strada che un giorno era piena di negozi e di botteghe, e l’idea è quella di far rivivere tante di queste professioni e botteghe e far rinascere la via. È fatta a scacchiera, con mille colori, ed è ornata con dei lavori che riguardano gli utensili. Servirà a richiedere e fornire lavori artigianali.

La “bacheca degli incontri” è stata messa alla scuola di Piazza Sacco, è una piazza dove ci sarà il mercato, e un viavai di persone. L’idea è di valorizzare la piazza, visto che con il nuovo mercato ci sarà movimento. E di simboleggiare l’incontro, anche quello tra generazioni, visto che lì vicino c’è un centro anziani. La bacheca rappresenta un girotondo di bambini che si incontrano. Il destino della bacheca è favorire gli incontri nel quartiere.

La “bacheca delle bacheche”, come dice il nome stesso, è quella che ci parla di tutte le installazioni nel quartiere. C’è una mappa con tutti i punti dove sono sistemate le bacheche. È stata messa alla fermata della Metro B, in modo che chi arriva dalla metro la trovi subito e, se vuole, possa partire alla ricerca delle varie bacheche che si trovano nel quartiere.


Form di ricerca


ATI EUREKA PRIMO, PARSEC, METROPOLIS EUROPA

    


Mediazione Sociale e Comunità

Realizzato con il finanziamento dell'Amministrazione Municipale - Roma Capitale Municipio IV


Social Street


Articoli più letti


Well-fare comunità tra mediazione e comunità costruire il welfare locale on Facebook